Colf o badante? Ecco le mansioni principali

Assumere una colf, una badante o una baby-sitter? quali sono le differenze di mansione?

Quando si assume un collaboratore domestico è importante capire prima di tutto i compiti ai quali sarà addetto e di conseguenza scegliere il livello di inquadramento corretto. Solo così sarà possibile preventivare i costi del rapporto e concordare con la collaboratrice l'esatta retribuzione, rimanendo nei parametri degli stipendi minimi ufficiali.

La prima domanda a cui rispondere è la seguente:"il mio collaboratore domestico svolgerà dei compiti anche di compagnia, assistenza e/o cura di una o più persone o si dedicherà solo ed esclusivamente alla casa?"

Nel caso la prestazione lavorativa non implichi alcuna prestazione verso una persona la figura che dobbiamo assumere sarà una colf, dove, con questo termine, si intende chi svolge le pulizie della cosa , ma anche il giardiniere, il cameriere, il cuoco, chi si occupa della lavanderia e della stiratura dei capi, chi si occupa degli animali ecc...

Colf: quale livello scegliere?

Ci sono 2 casi:

1. la collaboratrice è addetta solo ed esclusivamente alla pulizia ed ordine della casa e non ha nessuna altra mansione. Il livello corretto è il livello più basso ossia A e a tale livello potrà rimanere anche negli anni successivi a parità di mansione.

 2. la collaboratrice è addetta alle pulizie ma anche ad altre mansioni relative alla casa quale addetta alla stiratura, alla lavanderia, agli animali domestici, alla cucina ecc... In questo caso per i primi 12 mesi di esperienza la collaboratrice può essere assunta al livello A e poi, dopo 1 anno totale di esperienza (sommando tutti i lavori precedenti come colf anche presso altri datori), passa necessariamente al livello B. Si può comunque decidere di assumerla direttamente al livello B come fanno la maggior parte dei datori di lavoro. Se una colf è addetta solo alla cucina come cuoca il livello è il C.

Badante: a che livello va assunta?

"Badante" è invece colui che ha, come mansione prevalente, la cura di una persona, che può svolgere comunque anche una mansione generale di addetto alle pulizie, ordine di casa,  preparazione dei pasti, lavanderia e stiro come aiuto alla persona stessa.

I livelli che si possono scegliere sono 4 e dipendono da vari fattori e precisamente:

- BS: badante di persona autosufficiente.

- CS: badante di persona non autosufficiente dove per soggetti non autosufficienti si intendono i soggetti incapaci di svolgere almeno una di queste attività: assunzione di alimenti, espletamento delle funzioni fisiologiche e dell'igiene personale, deambulazione, indossare indumenti e comunque i soggetti che necessitano di sorveglianza continua.

- DS: badante, con titolo di studio inerente al settore, di persona non autosufficiente.

- Se la collaboratrice ha solo un compito di "dama di compagnia" senza nessun altro compito di cura, pulizia, ecc.. il livello corretto di inquadramento è il livello AS.

Per scegliere il contratto badante che soddisfa al meglio le sue esigenze rimandiamo anche a questi due articoli "Contratto badante: quale scegliere" e "contratto badante 24 ore su 24"

Baby-sitter o tata: che tipo di inquadramento?

Quando una collaboratrice si prende cura di un adulto o un anziano viene assunta con mansione "badante", mentre, se la prestazione lavorativa è rivolta ad un bambino la collaboratrice viene definita baby-sitter o tata.

Quella che viene comunemente chiamata baby-sitter, nel contratto di lavoro domestico all'art. 10 viene qualificata come una lavoratrice che svolge mansione di vigilanza di bambini in occasione di assenze dei familiari, con esclusione di qualsiasi prestazione di cura. Il livello di inquadramento di una semplice baby-sitter che vigila senza prestare alcuna cura ai bambini è AS.

Se, invece, si cerca un aiuto maggiore nella gestione della vita familiare, che ha come obiettivo la cura e il sostegno di un bambino, va assunta una "tata".

I casi sono 4:

- BS: assistenza e cura, con eventuale preparazione dei pasti, accompagnamento a scuola, aiuto compiti di bambini autosufficienti. Si pensa ad esempio ad un bambino dai 3/4 anni in sù.

- CS: assistenza e cura, con eventuale preparazione dei pasti, accompagnamento a scuola, aiuto compiti ecc..sdi bambini non autosufficienti, quali bambini neonati o ai primi anni di vita, o bambini disabili.

- DS: stessa mansione del livello CS ma la collaboratrice ha un diploma o titolo di studio inerente al settore, quale ad esempio la laurea in educatore professionale.

- Se la persona assunta ha una funzione di "istitutore" ovvero educa e insegna ai bambini il livello corretto di inquadramento è, invece, il livello D.

Preventivare il costo in base al livello scelto

Una volta individuato il livello del collaboratore è necessario capire il costo del rapporto in base al numero di ore settimanali di cui si ha bisogno e al tipo di contratto che si vuole stipulare (convivente o non convivente? assistenza o presenza solo di notte?).

E' possibile fare tutti i preventivi con il nostro simulatore online gratis cliccando qui.

 

 

Indice articoli