Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: trasformazione colf da non convivente a convivente

trasformazione colf da non convivente a convivente 5 Anni 7 Mesi fa #6080

  • Valerio
  • Avatar di Valerio Autore della discussione
Salve,
A breve la colf che lavora per mio suocero andrà anche a vivere da lui.
Volevo sapere se per la trasformazione da non convivente a convivente è sufficiente eseguire la modifica dal menu "Assunzione" "inserimento facilitato collaboratore domestico " "Inserimento/ modifica /cancellazione collaboratore".
Mi interessava sapere anche se questa modifica impattava in qualche modo i conteggi del TFR sin qui maturato.

Grazie.

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 4 Mesi fa #7304

Anche io sto valutando come trasformare il rapporto di lavoro con l'attuale badante assunta part-time a tempo indeterminato.

Una possibilità è aumentare le ore raddoppiandole e l'altra è mutare il rapporto in convivenza a 54 ore, anche se poi di fatto la badante potrebbe non restare (sempre) a dormire presso l'assistito.

Cosa si profila sotto l'aspetto legale e penale nel secondo caso per quello che riguarda il dovere di assistenza, considerato che il malato è dichiarato invalido al 100%, tant'è che gode dell'indennità di accompagnamento?

E invece, dal punto di vista applicativo, come va trattata la trasformazione del rapporto da part-time non convivente a convivente?

Grazie per la vostra attenzione e tempo.

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 4 Mesi fa #7308

Non trovandolo tra i modelli disponibili, ho elaborato, prendendo spunto qua e là, una lettera da fare firmare alla badante per mutare il regime del contratto.
Mi piacerebbe avere eventuali suggerimenti su rettifiche e integrazioni di chi legge da apportare al testo che ho scritto.
Se lo valutate utile, mi farà piacere se includerete la lettera, con le modifiche che riterrete opportune fra i modelli disponibili on line.
Chiarisco che ho voluto specificare il paragrafo sul TFR perché il contratto originario, preparatomi da una agenzia, ne prevedeva la corresponsione mensile e ho voluto approfittare di questa occasione per ricondurre la retribuzione nella norma.
Grazie e saluti.
Allegati:

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7312

Ho trovato questo articolo di webcolf che mi sembra dissolvere i miei dubbi applicativi.

www.webcolf.com/gestione-passo-passo/variazioni-del-contratto.html

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7313

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Perfetto. In questi giorni stiamo peraltro lavorando per creare una maschera con dei passaggi guidati al fine di gestire proprio le modifiche del contratto...
La guida comunque descrive comunque passo passo le operazioni da compiere fino a quando questa non sarà pronta.

Cordiali saluti.

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7316

Ottima idea.

Io inizialmente pensavo di aprire una nuova posizione per lo stesso dipendente, ma dalle istruzioni ho poi capito che non è necessario. Non credo però che potrò attendere la disponibilità della nuova funzione. Le istruzioni sono comunque molto chiare.

Mi rimangono i dubbi sull'aspetto legale, ma forse dovrei porre la domanda ad un avvocato:

Grazie.

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7321

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Buongiorno,

per quanto riguarda la variazione del rapporto da non convivente a convivente le indico qui sotto la procedura da seguire.

A) Per quanto riguarda Webcolf é necessario:
- rendere tutti i cedolini definitivi fino al mese precedente la modifica;
- entrare nel menù Assunzione | inserimento collab | inquadramento e variare il tipo di contratto in convivente ed eventuale livello memorizzando poi in alto;
- proseguire avanti nelle maschere per variare eventuale orario e paga.

Si consiglia al datore di liquidare in tale occasione la 13esima e le ferie non ancora godute in quanto con la variazione del regime di convivenza il calcolo di tali elementi varia.

B) Fare uno scritto in duplice copia firmata (uno per lavoratore e uno per il datore) di alcune righe in cui si conferma la modifica del contratto da non convivente a convivente, specificando il numero di ore di lavoro settimanale, la paga, ecc... Nei prossimi mesi aggiungeremo nel programma dei nuovi modelli di lettera che ora non sono presenti tra le quali anche quella per la variazione del regime di convivenza. Di norma noi utilizziamo una lettera specifica che riassume solamente i punti che sono stati variati come quella che le allego ma anche la lettera che ha elaborato lei va benissimo.

C) Fare la comunicazione di variazione del contratto (regime convivenza, paga e orario) all'Inps contattando l'Inps al numero verde 803.164 (da rete fissa) o 06.164.164 (da rete mobile) perchè la variazione di convivenza non si può fare online tramite procedura telematica. L'eventuale cambio di livello non va comunicato perchè non é dato richiesto dall'Inps.

D) Fare anche la comunicazione di cessione del fabbricato alla Pubblica Sicurezza o Questura (dipende dal Comune) entro 48 ore dalla data di variazione come spiegato nel dettaglio al link www.webcolf.com/notizie-utili-topmenu-20/13-manuale-webcolf/429-cessione-fabbricato-ospitalita-colf-badanti-assunzione.html

Cordiali saluti.
Allegati:

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7322

Dovendo fare decorrere la variazione dal 01/06 scorso, ho proceduto autonomamente quasi come suggerito.

La tredicesima era già liquidata mensilmente, quindi direi che per questo elemento non ci siano problemi.

Mentre le ferie, calcolate in ore, non le ho liquidate. Non ho capito: avredi dovuto monetizzarle nella busta paga di maggio? Non è possibile conservare le ore maturate fino al 31/5 per farle godere alla dipendente questa estate? Tra l'altro la busta di maggio l'ho già consolidata.

Per quanto riguada INPS, ho provato a fare la variazione indicando 54 ore e "si" alla voce "il lavoratore svolge servizio continuato e fruisce di vitto e alloggio" (vedere allegato), pensando che così potesse essere sufficiente. La variazione l'ho fatta il 31/5, dato che mi sembrava fosse imposta la comunicazione anticipata entro le 24 ore del giorno precedente. Va bene ugualmente?
Allegati:

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7323

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Buongiorno,

1) consigliamo di liquidare anche le ferie perchè dopo la trasformazione in regime di convivenza la retribuzione cambia e passa anche da base oraria a base mensilizzata. Può scegliere comunque di accantonarle sapendo però che le ferie maturate fino a maggio saranno poi retribuite con la paga diversa applicata dopo la variazione.

2) Con riferimento alla data della variazione, dato che l'Inps non la richiede al datore in fase di comunicazione, si consiglia di provvedere entro 5 giorni dal momento in cui la variazione ha effetto tra le parti.
Cosa importante in caso di variazione del contratto in regime di convivenza é comunicare la variazione entro le 48 ore successive alla Pubblica sicurezza pena l'applicazione di sanzioni.

Il termine di comunicazione da effettuarsi entro le 24:00 del giorno precedente é previsto in caso di assunzione di un lavoratore.

Cordiali saluti.

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7324

La comunicazione all'autorità di PS va fatta anche nel caso che la badante non intenda fermarsi a pernottare?
La badante tornerà a dormire a casa propria, salvo diverse occasionali necessità, e non prenderà la residenza al domicilio dell'assisitita.
Tant'è che le verrà corrisposta l'indennità sostitutiva dell'alloggio.

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 3 Mesi fa #7325

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Buongiorno,

le confermo che la comunicazione alla Pubblica Sicurezza va fatta comunque per il solo fatto che il contratto si svolge in regime di convivenza.
Non incide il fatto che la collaboratrice non resti a dormire la notte.
In caso contrario rischia sanzioni da parte dell'autorità stessa.

Cordiali saluti.

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 2 Mesi fa #7330

Salve,

su questo sito della Polizia di Stato ho trovato una frase interessante:
"Il termine di presentazione è di 48 ore dalla data dell'effettiva consegna dell'immobile e non dal momento della eventuale stipula del contratto.". Anche altri siti parlato di "effettiva consegna" ed "effettiva disponibilità" dell'immobile come decorrenza delle 48 ore.

il sito della Polizia è:
questure.poliziadistato.it/it/Firenze/articolo/5730dceb5fa86893483372

Quindi, se la badante con contratto in regime di convivenza non dorme (per sua scelta, per gli accordi, perchè la stanza è ancora da allestire, ecc.) presso il datore di lavoro mi domando se l'immobile possa ritenersi effettivamente "consegnato", e quindi sia necessaria la comunicazione.

Nel caso in cui l'alloggio venga reso disponibile più avanti nel tempo, o cambino gli accordi per cui la dipendente si fermerà a dormire, allora la decorrenza delle 48 ore può essere considerata dlla data di tale mutamento della situazione?

trasformazione colf da non convivente a convivente 2 Anni 2 Mesi fa #7334

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Buongiorno,
noi consigliamo sempre di fare la cessione di fabbricato nel caso si dichiarasse la convivenza del rapporto di lavoro per evitare multe visto che diverse questure interpretano la legge in modo differente.
Se il contratto si trasforma da non convivente a convivente la cessione andrà comunicata entro 48 ore dalla variazione del contratto.

Cordiali saluti
Tempo creazione pagina: 0.320 secondi
Powered by Forum Kunena