Incongruenze su "Assegna una paga mensile al collaboratore non convivente"

  • upescatore
  • Avatar di upescatore Offline Autore della discussione

Incongruenze su "Assegna una paga mensile al collaboratore non convivente" è stato creato da upescatore

Posted 1 Anno 6 Mesi fa #8875
Buonasera,

ho configurato un profilo di collaboratore colf non convivente di livello BS a 20 ore settimanali, con Indennità assistenza minori di 6 anni. Dal prospetto retributivo di riepilogo rmensile risulta quanto segue:

Paga Lorda: 617,07
Contributi: 32,07
CassaColf: 1,73
Paga Netta: 583,27

successivamente, tra le impostazioni economiche avanzate, ho selezionato la voce "2.1. Assegna una paga mensile al collaboratore non convivente".

Nell'elaborazione del cedolino, stanti i parametri retributivi precedenti, mi sarei aspettato un cedolino con 32.07 euro di contributi e 1.73 di Cassa Colf, ma invece ottengo:

contributi 29.6 euro
cas.sa colf: 1.60 euro
paga netta: 586 euro

da una prima verifica parrebbe quindi che il software, piuttosto che valutare il valore orario medio mensile di 86.67 ore, si attesti sulle 80. Si tratta di un errore del software? Come posso fare a risolvere il problema per avere dei cedolini in linea con la retribuzione mensile di 583.27?

Grazie mille del supporto!

Ubaldo
da upescatore

Risposta da FrancescoPierobon al topic Incongruenze su "Assegna una paga mensile al collaboratore non convivente"

Posted 1 Anno 6 Mesi fa #8879
Buongiorno,

l'opzione "Assegna paga mensile al collaboratore non convivente" ha l'effetto di rendere la retribuzione mensile lorda sempre uguale,
quindi i 7,11 euro orari vengono moltiplicati x 20 x 4,3333 settimane del mese medie = 617,07.

Se la paga fosse oraria raramente il mensile sarebbe pari a 617 ma cambia in base al calendario e a come cadono le domeniche o al giorno di riposo (a volte ve ne sono 4 a volte 5 nel mese). Dato però che le 52 settimane : 12 = 4.334 la paga mensile è una media della retribuzione che si avrebbe con la paga oraria, rendendo corretto comunque l'utilizzo di questo sistema convenzionale.

L'INPS però richiede i contributi sulle ore effettivamente retribuite, per questo dunque sia con i conviventi, sia con i non conviventi, si deve calcolare esattamente come cade il calendario e le ore retribuite sia lavorate che quelle per riposi, malattia o festività. Pertanto è corretto che la paga netta possa avere delle variazioni, legate al periodo considerato.

Tenga presente che la paga mensile viene poi influenzata dalle festivitià cadenti in quel mese, che sono spesso in aggiunta al mensile.

Cordiali saluti.
da FrancescoPierobon
Powered by Forum Kunena