Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO:

Idoneità alloggiativa - badante convivente 6 Mesi 2 Settimane fa #8534

  • EmmaM
  • Avatar di EmmaM Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 2
buongiorno,
nell'estate 2020 ho assunto una badante ucraina attraverso la "Sanatoria" 2020. Finalmente, dopo oltre un anno, siamo stati convocati dalla Prefettura per la regolarizzazione definitiva. Tra i documenti da produrre c'è la "idoneità alloggiativa" dell'abitazione del mio papà, che è l'anziano da accudire da parte della badante.
Sto aiutando la badante a preparare tutta la documentazione (non so perché, ma il Comune chiede che la domanda sia presentata dalla signora ucraina anche se il proprietario della casa è mio papà).

A oggi ho già speso oltre 800€ di spese per questa pratica (parcella architetto che ha redatto la pratica, certificato conformità impianto idrotermosanitario, certificato conformità impianto elettrico, certificato potabilità acqua, certificato conformità serbatoio gas, certificato prevenzione incendi, imposta di bollo su pratica, diritti di segreteria, copia rapporto efficienza energetica, ecc....).
Mi chiedo se posso rivalermi sulla badante per queste spese, visto che la pratica è presentata da lei (o almeno chiedere di partecipare).
O almeno chiederle di compartecipare. Grazie

Idoneità alloggiativa - badante convivente 6 Mesi 1 Settimana fa #8549

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 945
Buongiorno,
anche se mi rendo conto che i valori possono essere importanti, specialmente in determinate situazioni, la norma non lo prevede, pertanto se per l'idoneità alloggiativa il datore di lavoro ha dovuto procedere a delle spese queste rimangono purtroppo a suo carico.

Spero di essere stato d'aiuto.

Idoneità alloggiativa - badante convivente 6 Mesi 6 giorni fa #8552

  • EmmaM
  • Avatar di EmmaM Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 2
Grazie!
Tempo creazione pagina: 0.260 secondi
Powered by Forum Kunena