Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: tredicesima obbligatoria?

tredicesima obbligatoria? 3 Anni 4 Giorni fa #7031

  • coccode
  • Avatar di coccode Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 1
Salve,
la mia badante (convivente 8 ore al giorno), ha espresso il desiderio di poter prendere due mesi, non consecutivi, di assenza non retribuita, oltre ai 26 giorni di ferie spettanti.
Per convincermi sarebbe disposta a rinunciare alla 13° purché io acconsenta a lasciarla tornare a casa in Romania tre volte l'anno.
E' possibile, con un accordo scritto tra le parti, rinunciare alla tredicesima? e il programma lo consente? Grazie
Cristina

tredicesima obbligatoria? 2 Anni 11 Mesi fa #7035

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 668
Buongiorno,

il collaboratore non può rinunciare al pagamento della 13esima. Si tratta di un elemento economico previsto dal Ccnl all'art. 38 ragion per cui anche se venisse sottoscritto un accordo del genere, sarebbe privo di efficacia.

Nel periodo di aspettativa comunque la collaboratrice non viene retribuita, non matura contributi e se é assente per più della metà del mese nello stesso mese, non matura nemmeno i ratei di Tfr, ferie e 13esima.

La 13esima quindi le verrà corrisposta solamente per i mesi dell'anno in cui ha lavorato.

Se utilizza il nostro programma Webcolf per elaborare i cedolini della collaboratrice per il periodo di aspettativa dovrebbe indicare la causale AD per tutti i giorni di calendario di tale periodo e la tredicesima con i due ratei mancanti verrà calcolata in automatico.

Per il periodo di aspettativa la collaboratrice dovrebbe fare apposita richiesta scritta da consegnare al datore. Firmata poi da entrambi.
Tale lettera sarà utile se e quando l'Inps le invierà un avviso bonario per aver notato un vuoto contributivo per due mesi.

Cordiali saluti.
Tempo creazione pagina: 0.191 secondi
Powered by Forum Kunena