Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO:

provvedimenti disciplinari 3 Anni 11 Mesi fa #6827

  • steholly88
  • Avatar di steholly88 Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 2
Buonasera,

Quali provvedimenti disciplinari, in caso di inadempienze da parte del collaboratore, può adottare un datore di lavoro nel caso in cui non siano gravi da costare il licenziamento disciplinare?
come funzionano?
grazie

provvedimenti disciplinari 3 Anni 11 Mesi fa #6833

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 726
Buongiorno,

solitamente nell'ambito del lavoro subordinato le sanzioni che il datore di lavoro può adottare in caso di comportamento scorretto, da parte del dipendente sono queste:

• rimprovero verbale;
• rimprovero scritto;
• multa;
• sospensione dal servizio e dalla retribuzione per un determianto periodo;
• licenziamento.

Essendo nel campo del lavoro domestico comunque, viene utilizzato il richiamo scritto tramite apposita lettera redatta dal datore, nel quale va utilizzato un tono formale e chiaro.
Le regole principali da seguire per stilare una lettera di richiamo sono:

indicazione del comportamento non tollerato;
richiesta di cambiamento dell’atteggiamento utilizzato dal collaboratore;
informazione circa le eventuali conseguenze giuridiche.

La legge non prescrive una precisa modalità di notifica della contestazione, ma le consiglio una raccomandata con ricevuta di ritorno.
In seguito, il collaboratore avrà a disposizione 5 giorni (dalla data di ricezione del provvedimento), per presentare a sua difesa giustificazioni scritte e/o chiedere di essere sentito oralmente.

Se lei utilizza Webcolf per gestire il suo rapporto di lavoro domestico, nel menù Assunzione | Altre lettere e modelli | Contestazione e Provvedimenti disciplinari ha a disposizione un modello utile a tal fine.

Cordiali saluti.
Tempo creazione pagina: 0.228 secondi
Powered by Forum Kunena