Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: maternità

maternità 4 Anni 2 Mesi fa #6676

  • rita
  • Avatar di rita Autore della discussione
sono una badante in attesa di partorire (data presunta ottobre)
quali documenti dovrei presentare?
quando devo muovermi?
premetto che rientro nei requisiti

grazie

maternità 4 Anni 2 Mesi fa #6686

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 715
Come si può leggere anche dal sito dell'inps:
1. La domanda di maternità deve essere presentata all’Inps telematicamente anche dalle lavoratrici mediante una delle seguenti modalità:

WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto ( www.inps.it - Servizi on line);
Contact Center integrato – n. 803164 gratuito da rete fissa o n. 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
Patronati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

La domanda telematica va inoltrata prima dell’inizio del congedo di maternità ed, in ogni caso, non oltre un anno dalla fine del periodo indennizzabile, pena la prescrizione del diritto all’indennità.
La lavoratrice è tenuta a comunicare la data di nascita del figlio e le relative generalità entro 30 giorni da parto mediante una delle modalità telematiche sopra indicate.

2. Documentazione da presentare in forma cartacea
Il certificato medico di gravidanza ed ogni altra certificazione medico sanitaria richiesta per l’erogazione delle prestazioni economiche di maternità/paternità dev’essere presentata in originale alla Struttura Inps competente, allo sportello oppure a mezzo raccomandata postale in busta chiusa.

Sulla busta contenente la certificazione medico sanitaria è utile apporre:

il numero di protocollo rilasciato dalla procedura di invio online;
la dicitura "documentazione domanda di maternità/paternità – certificazione medico sanitaria" (ai fini della legge sulla privacy).

3. Il diritto all'indennità si prescrive nel termine di un anno che decorre dal giorno successivo alla fine del congedo di maternità (o paternità). Per evitare la perdita del diritto è necessario che la lavoratrice o il lavoratore interessati presentino all’Inps (prima dello scadere dell'anno) istanze scritte di data certa dirette ad ottenere il pagamento della indennità. Gli atti interruttivi della prescrizione possono essere effettuati anche tramite PEC oppure spediti a mezzo posta (raccomandata con ricevuta di ritorno).

Cordiali saluti.

maternità 4 Anni 2 Mesi fa #6691

  • Alnilam
  • Avatar di Alnilam Autore della discussione
Buongiorno, la nostra badante è andata in maternità, volevo riportare qua un paio di suggerimenti dato che li abbiamo vissuti di persona. Dopo la presentazione di tutta la documentazine Inps (Torino) ha respinto la domanda poichè non era sufficiente il certificato originale del ginecologo dell'ASL di competenza ma INPS pretendeva una certificazione fatta su un loro modulo prestampato. Inoltre la nostra badante essendo qua in Italia da sola ha preferito andare a partorire in Romania dove ha la famiglia che la può aiutare. A questo punto Inps ha richiesto un certificato di nascita del bambino ed una dichiarazione di atto di notorietà della mamma che abbiamo subito consegnato. Dopo alcuni mesi è arrivata la lettera dell'INPS che respingeva di nuovo la domanda perchè il bambino non è nato in Italia. Aggiungo che le informazioni che danno dal Call Center sono sempre sbagliate, che Inps richiede tramite lettera che arriva dopo mesi altra documentazine mancante e nonostante venga inoltrata con raccomandata questa probabilmente non viene recepita, poichè Inps dopo altri mesi richiede sempre tramite lettera esattamente la stessa documentazione. Suggerisco pertanto di trovare un CAF veramente molto informato che possa assistere la persona durante tutto il periodo visto che, a quanto sembra, ogni volta Inps si inventa qualche documento o qualche motivazione per respingere le domande
Tempo creazione pagina: 0.191 secondi
Powered by Forum Kunena