Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Contributi nei giorni di ferie/festività

Contributi nei giorni di ferie/festività 4 Anni 6 Mesi fa #6544

  • kartola
  • Avatar di kartola Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 4
Salve a tutti.
Ho visto che il programma calcola i contributi in base alle settimane da conteggiare nel mese a prescindere che ci siano giorni di ferie o festività.
Cioè calcola 4 settimane piene a marzo e 5 ad aprile anche se ci sono dei festivi o se la colf prende dei giorni di ferie.
Ad esempio ad aprile vengono conteggiati 2 giorni di ferie che io pagherò 1/26 del mensile. Quindi non devo calcolare il contributo sulle ore pagate?
Il programma invece calcola le ore come se non ci fossero state le festività.

Grazie per il chiarimento

Contributi nei giorni di ferie/festività 4 Anni 6 Mesi fa #6545

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Buongiorno,

il contratto collettivo prevede la maturazione di 26 giorni di ferie anche per i part-time molto ridotti, esempio 4 ore alla settimana da svolgersi ad esempio il venerdi.
Il pagamento delle quattro ore avviene con l'indicazione dei 6 giorni di ferie, da lunedi a sabato, ognuno per 1/6 dell'orario settimanale. In realtà vengono pagate un importo equivalente a 4 ore. Per questo è prassi considerare le ore ai fini contributivi quelle previste secondo l'orario standard di lavoro.

Lo stesso concetto si applica per le festività.

Spero di essere stato d'aiuto.

Contributi nei giorni di ferie/festività 4 Anni 6 Mesi fa #6547

  • kartola
  • Avatar di kartola Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 4
Il concetto mi è chiaro nel momento in cui si considera l'intera settimana.
Ma se contiamo 1 o 2 giorni di ferie in una settimana (colf che lavora 5 giorni a settimana), li pago 1/6 l'uno come stipendio e interamente come contributi? Ha senso?
Stessa cosa per l'esempio di aprile che avrà 2 festività, pagate 1/6 e contribuite interamente?
Ad esempio la mia colf è stata assunta in febbraio pertanto ha diritto a 24 giorni di ferie all'anno.
Prenderà di ferie tutto il mese di agosto, che consiste in quattro settimane (meno ferragosto) più un giorno che verrà contabilizzato in settembre.
Quel giorno spaiato di ferie lo pagherò un sesto come stipendio e intero come contributi?

E' chiaro che l'INPS vede pagate tutte le ore di tutte le settimane e di sicuro non si lamenta. Ma mi pare poco corretto.

Scusi se chiedo lumi, vorrei capire e fare bene...

Contributi nei giorni di ferie/festività 4 Anni 6 Mesi fa #6548

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Buongiorno,

sì, ha senso, considerato che se si pensa ad una colf che lavora 5 giorni e fa due giorni di ferie, concettualmente si dovrebbero indicare i 3 giorni lavorati e 3 giorni di ferie (anche il sabato) per non diminuire l'importo settimanale corrisposto.

Anche però considerando un solo giorno alla settimana (il suo giorno spaiato dell'esempio) credo che il concetto vada ricondotto come segue: le 5 ore della sola giornata di ferie indicata in settembre vanno pagate meno (per la regola di 1/6) ma vanno pagate. La regola inps è che i contributi vanno pagati sulle ore retribuite, indipendentemente dal loro importo, pertanto a mio avviso la regola è corretta.

Pensiamo anche alle giornate di malattia dove il datore di lavoro paga il 50% dell'ora: anche in questo caso i contributi vanno riconosciuti per l'ora intera, essendo indipendenti dal valore corrisposto.

Cordiali saluti.

Contributi nei giorni di ferie/festività 4 Anni 6 Mesi fa #6550

  • kartola
  • Avatar di kartola Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 4
Quindi lei dice che il giorno di ferie va pagato un sesto del settimanale ma a livello contributivo vale come se fosse stato lavorato interamente.
Il sito inps recita: "In caso di retribuzione oraria occorre prendere a riferimento il numero di ore effettuate di media in un mese e dividerle per 26, ottenendo così il numero di ore equivalente ad un giorno di ferie"
Io avevo interpretato che quel giorno vengono retribuite quel numero di ore. La sua interpretazione invece è che questo è il calcolo per la retribuzione ma non va applicato alla contribuzione.

Sicuramente lei da la giusta interpretazione... Dove potrei trovare qualcosa di ufficiale che chiarisca questo concetto?
Glielo chiedo perché altre persone e altri siti che fanno il calcolo contributi si comportano diversamente...

Grazie

Contributi nei giorni di ferie/festività 4 Anni 6 Mesi fa #6551

  • kartola
  • Avatar di kartola Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 4
Ad esempio, sul sole24ore leggo:
Per determinare il numero delle ore da riconoscere per ogni giorno di ferie da assoggettare a contribuzione basta prendere le ore effettuate nel mese precedente e dividerle per 26.

www.ilsole24ore.com/index.shtml?pg_id=1

Contributi nei giorni di ferie/festività 4 Anni 6 Mesi fa #6552

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 703
Buongiorno,

i due diversi metodi di conteggio arrivano mediamente allo stesso risultato:
- non cambia nulla se viene segnata un'intera settimana di ferie (da lunedi a sabato);
- se viene segnato un solo giorno in un'orario distribuito da lunedì al venerdi o da lunedi al sabato l'INPS prevede che i contributi vengano calcolati solo sulle ore intere arrotondate sempre per eccesso pertanto il programma arriva allo stesso risultato.

Si possono comunque generare delle differenze soprattutto quando vi è un part-time concentrato esempio in due giorni la settimana e per più settimane viene segnato FE solo in una delle due giornate (ma a mio avviso questo non sarebbe giusto, si dovrebbe segnare FE per la metà settimana).
Esempio:
Orario Standard: Lun, Mar, Mer, Gio, Ven, Sab, Dom: 0, 5, 0, 0, 5, 0, 0
Inserimento non corretto: Lun, Mar, Mer, Gio, Ven, Sab, Dom: 0, 5, 0, 0, FE, 0, 0
Inserimento corretto : Lun, Mar, Mer, Gio, Ven, Sab, Dom: 0, 4, 0, FE, FE, FE, 0
Se l'inserimento avvenisse nel modo corretto il sistema non porta a differenze.

Con l'inserimento non corretto in sostanza il datore di lavoro, utilizzando le ferie solo per i giorni lavorativi, non farebbe lavorare il collaboratore domestico per un numero di giorni superiori alla previsione contrattuale, diminuendogli di fatto la retribuzione corrisposta.

A prescindere da tutti questi ragionamenti la sua osservazione tuttavia mi sembra assolutamente corretta e pertanto ho inserito da questa mattina (20.03.2016) un aggiornamento di webcolf che calcoli le ore contributive per la giornata di ferie calcolata in 26esimi con un numero di ore pari ad 1/6 dell'orario settimanale.

Provi a ricalcolare i suoi cedolini e dovrebbe risultarle conforme al nuovo metodo di calcolo discusso sopra.

Ringraziandola per il suo contributo, le porgo cordiali saluti.
Tempo creazione pagina: 0.227 secondi
Powered by Forum Kunena