Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: DA BADANTE CONVIVENTE A 30 ORE A 16 ORE

DA BADANTE CONVIVENTE A 30 ORE A 16 ORE 5 Anni 5 Mesi fa #6241

  • M.ceschiat
  • Avatar di M.ceschiat Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 1
Buongiorno,
ho il seguente problema:
- ho una collaboratrice domestica assunta con contratto di lavoro part-time convivente 30 ore settimanali livello BS che per motivi personali vorrebbe passare a 16 ore settimanali ( ha trovato un altro impiego).
I miei dubbi sono i seguenti:
1. Il contratto part-time 30 ore convivente prevede una retribuzione mensilizzata, mentre passando ad un part-time a 16 ore il contatto prevede una retribuizione oraria: posso modificare la retribuzione variando il suo orario di lavoro o è necessario cessare e riassumere il soggetto?
2. la collaboratrice rimarrebbe convivente, ma a 16 ore settimanali pertanto continuerei a riconoscerle il solo vitto: è corretto?
Grazie,

Micaela

DA BADANTE CONVIVENTE A 30 ORE A 16 ORE 5 Anni 5 Mesi fa #6242

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 713
Buongiorno,

1. se il collaboratore rimane con un contratto di convivenza, in cui viene corrisposto in natura il vitto e l'alloggio la paga è mensile non può essere riproporzionata per le 16 ore e rimane quella della 30 ore. Ciò che cambia sono invece i contributi, che si calcolano sulle 16 ore.
2. Io consiglierei di fare una variazione di contratto da convivente a non convivente con paga oraria e 16 ore settimanali.

Non è necessario licenziare e poi riassumere ma bisogna procedere ad una variazione del rapporto.
Per qualsiasi simulazione del costo può cliccare qui: www.webcolf.com/risorse/costo-del-personale.html

Un cordiale saluto
Tempo creazione pagina: 0.197 secondi
Powered by Forum Kunena