Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: recupero ore

recupero ore 5 Anni 8 Mesi fa #6043

  • ambra
  • Avatar di ambra Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 1
Buongiorno, ho una badante assunta con contratto per 54 ore settimanali, convivente e livello CS, con riposo settimale di 12 ore il sabato e 24 ore la domenica.
Fatto salvo che l'orario giornaliero della badante, per norma, è di 11 ore di riposo, 10 ore di lavoro, 2 ore di permesso e 1 ora per mangiare, pongo il seguente quesito:
Talvolta, per sue necessità , ad es. esce alle ore 16,00 e rientra alle ore 01,00, per un totale quindi di 9 ore.
In un caso del genere, considerando le 2 ore dalle 16,00 alle 18,00 dovute per permesso giornaliero, per il servizio non svolto, dovrei recuperare le seguenti ore:
3 ore (dalle ore 18,00 alle ore 21,00)
oppure
6 ore (dalle 18,00 alle ore 24,00) con a carico del giorno successivo di 1 ora (dalle 00,00 alle 01,00) oppure
7 ore (dalle 16,00 alle 01,00)

le ore da recuperare possono essere messe a compensazione nelle seguenti situazioni:
delle 2 ore dei permessi giornalieri
delle 12 ore del sabato
delle 24 ore della domenica
considerando nei conteggi di recupero l'eventuale indice moltiplicativo per gli straordinari ecc

ringrazio e porgo cordiali saluti

Re: recupero ore 5 Anni 8 Mesi fa #6061

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Buongiorno,

il contratto di collaboratore domestico convivente, proprio per la sua caratteristica di alternanza di momenti di lavoro a momenti di non lavoro, prevede un numero di ore indicative massime settimanali conteggiate nel lavoro diurno di 10 ore giornaliere.
Il fatto che la collaboratrice dorma a casa del datore di lavoro non viene considerato un obbligo ma un diritto alla corresponsione in natura dell'alloggio.

Quindi la badante dovrebbe lavorare indicativamente 10 ore. Se ne lavora meno, la differenza va conteggiata come assenza.

Per essere proprio precisi, ad esempio, se la badante che ha solitamente un orario di lavoro dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 21, dovesse uscire alle 13 e tornare alle 22, dovrebbero contarsi solo 6 ore di assenza perchè 4 ne ha lavorate. Quindi nel calendario mensile si indica 4A9 (4 ore lavorate e 9 di assenza).

Per non avere una retribuzione mensile più bassa con le trattenute delle assenza, si può pensare ad una compensazione, sempre su accordo con la collaboratrice, magari per il sabato pomeriggio. Per la domenica il riposo sarebbe irrinunciabile ma se si concorda il lavoro festivo si inserisce LF seguito dal numero di ore lavorate e di paga la maggiorazione del 60%.

Un cordiale saluto
Tempo creazione pagina: 0.202 secondi
Powered by Forum Kunena