Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: LAVORO RIPARTITO CON CONVIVENZA

LAVORO RIPARTITO CON CONVIVENZA 6 Anni 5 Mesi fa #5654

  • Anonimi
  • Avatar di Anonimi Autore della discussione
buonasera a tutti e grazie per la possibilità di poter chiedere un vostro aiuto.
sono nuova ed è la prima volta che scrivo in un forum.
vorrei chiedere se un rapporto di lavoro ripartito, tra due badanti che verrebbero assunte da una signora completamente paralizzata per 54 ore settimanali, prevede la convivenza.
grazie ancora
saluti a tutti
Daniela

Re: LAVORO RIPARTITO CON CONVIVENZA 6 Anni 4 Mesi fa #5658

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Buongiorno,

certamente, il contratto per 54 ore è consentito con regime di convivenza e può essere gestito in regime di lavoro ripartito.

Normalmente, tuttavia, con il lavoro ripartito le due badanti si scambiano le prestazioni ma concettualmente non dovrebbero superare complessivamente le 54 ore e spetterebbe loro il giorno di riposo dove alcuna delle due effettua prestazione.

Per avere la copertura 24 ore su 7 giorni, bisognerebbe prevedere, ad esempio a settimane alternate, per una le 54 ore settimanali e per l'altra la nuova previsione del contratto del 21.05.2013 per i giorni di riposo della badante principale.

Rimango a disposizione e porgo cordiali saluti

Re: LAVORO RIPARTITO CON CONVIVENZA 6 Anni 4 Mesi fa #5665

  • Anonimi
  • Avatar di Anonimi Autore della discussione
Buongiorno e grazie mille per avermi risposto.
Se ho ben capito il contratto ripartito con convivenza è possibile, ma le due colf godranno del giorno di riposo nel medesimo momento, ad esempio la domenica, lasciando il datore di lavoro scoperto.
Io non conosco la situazione familiare di questa persona, ma a quanto pare ha bisogno di una copertura totale della settimana, per la quale in questo caso potrebbe andar bene la soluzione della badante il sostituzione della badante principale a riposo.
Avevo già accennato al datore di questa soluzione, ma a quanto pare la gestione del soggetto risulterebbe al quanto gravosa per una sola badante e si preferirebbe suddividere il carico.
Inoltre il datore di lavoro ha a disposizione un budget di euro 22.000 per la gestione di questi rapporti.
Facendo due conti probabilmente si riuscirebbe a coprire con quei soldi, sia il rapporto di lavoro ripartito che la sostituzione, però mi farebbe piacere sentire il Suo parere in merito.
La ringrazio anticipatamente per la cortesia e disponibilità
Cordiali saluti.
Daniela
Tempo creazione pagina: 0.211 secondi
Powered by Forum Kunena