Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO:

Certificato penale lavoro a contatto con i minori 6 Anni 7 Mesi fa #5616

  • tiziana
  • Avatar di tiziana Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 69
Buongiorno,
Il decreto legislativo n. 39 del 4 marzo 2014
all'art. 2, afferma che chi intende impiegare al lavoro una persona per lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori, deve chiedere il certificato penale del casellario giudiziale dal quale risulti l'assenza di condanne e l'assenza di misure interdittive che comportino il divieto di contatti diretti e regolari con minori. Il datore di lavoro che non adempie a tale obbligo è soggetto ad una sanzione pecuniaria amministrativa compresa tra 10.000 e 15.000 euro.
Volevo sapere ma anche il contratto di baby sitter rientra in questa categoria?

Grazie mille
Tiziana

Re: Decreto legislativo n. 39 del 4 marzo 2014 6 Anni 7 Mesi fa #5617

A leggere il dlgs sembrerebbe che non esistano categorie di lavoratori esclusi.
A mio parere riguarda non solo le baby sitter (che e' la prima categoria a cui naturalmente viene da pensare, proprio per la peculiarita' della loro mansione) ma anche la piu' vasta platea di tutti i collaboratori domestici, colf,badanti,cuochi, autisti ecc., che lavorano in quelle famiglie dove vive anche un minore (meno di 18 anni?).
ATTENZIONE QUESTO E' SOLO IL MIO PARERE PERSONALE. N O N S O N O. U N. L E G A L E.
Mi permetto di suggerire al Sig Pierobon, una volta interpretata la cosa, di darne la piu' ampia visibilita' nel sito, e se possibile inserire nel programma , sezione assunzione, un alert che avvisi il datore di lavoro di tate obbligo.
Grazie e saluti.
Carlo

Re: Decreto legislativo n. 39 del 4 marzo 2014 6 Anni 7 Mesi fa #5635

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Buongiorno,

la legge prevede tale obbligo per tutti i lavoratori e in questa categoria vengono compresi anche i collaboratori domestici.

L'obbligo si applica ai soli rapporti che vengono instaurati a partire dal 3 aprile 2014 e va fatta dal datore di lavoro all'ufficio del casellario giudiziale, dopo essersi fatto rilasciare un'autorizzazione dal collaboratore domestico.

Saremo più esaustivi in un prossimo articolo.

Re: Decreto legislativo n. 39 del 4 marzo 2014 6 Anni 7 Mesi fa #5649

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Il Ministero del Lavoro, interpretando la legge, ha chiarito che colf, badanti e babysitter a contatto costante con minori non sono soggetti obbligati alla richiesta del certificato penale rilasciato dal casellario giudiziale.

Per maggiori informazioni, copia del chiarimento del ministero del lavoro può essere scaricato da qui:
www.webcolf.com/doc/circolare9minlavoro.pdf

Problema risolto!
Tempo creazione pagina: 0.233 secondi
Powered by Forum Kunena