Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: urgente-mancato rientro badante

urgente-mancato rientro badante 6 Anni 6 Mesi fa #5590

  • anonimo
  • Avatar di anonimo Autore della discussione
Buonasera, la badante che ho da 2 anni.Mi ha chiesto di assentarsi 2 mesi, motivando la cosa dicendo che il passaporto attuale(rosso) che scadrà l'anno prossimo è valido solo in entrata e poi dovrà fare quello blu e ci vorranno quasi due mesi per ottenerlo. Ho telefonato all'ambasciata e mi hanno detto che il passaporto rosso è valido sino alla scadenza e che lei ora può fare il passaporto e tenere entrambi, vecchio e nuovo, e che per il nuovo ci vorrà un mese per il rilascio e che forse si può ritiralo con la delega. Qualcuno sa qualcosa al riguardo?
Io penso invece che sia una scusa circa i tempi di rilascio perchè, avendo anche un permesso a tempo indeterminato, vuole stare 2 mesi a casa. Lei ha maturato ad oggi 32gg di ferie ed io solo disposta a darle solo 5 settimane, cioè le sue ferie. Lei addirittura pretende l'anticipo di tutti i 26gg del 2014 così avrebbe diritto a 52gg più il riposo.
Io le ho detto che se vuole si licenzi e poi quando torna se sono ancora disponibile vediamo. Lei insiste naturalmente per essere licenziata, così prende la disoccupazione.
Volevo capire due se si licenzia lei cosa debbo fare io, oltre a segnare nel sito Inps il suo licenziamento inviare qualcosa all'Inps??
Inoltre se invece lei non si licenzia e non torna nel tempo stabilito? Io prima di partire le faccio sempre firmare la lettera in cui si dice che il giorno tale lei deve rientrare e qualora non lo facesse io la posso licenziare.
Il problema è come dimostrare che lei non è rientrata? So che devo spedire la raccomandata r.r. al suo indirizzo che è quello di casa mia dove ha la residenza (io dovre avere l'indirizzo anche in Ucraina, ma mi sembra assurdo inviare là la raccomandata).
il problema che mi pongo è come faccio a dimostrare che lei effettivamente non è rientrata per poter spedire la lettera? Vado dai carabinieri a fare un esposto per cui poi ho magari il verbale loro?
Poi nell'istante in cui invio la lettera lei è licenziata in tronco e non le debbo pagare i famosi 15gg. ma soltanto TFR ecc.?
Inoltre se è licenziata perchè non è rientrata io nel sito Inps metterò licenziamento per giusta causa o cos'altro? in questo caso lei la disoccupazione la prende lo stesso?
Sono veramente esasperata da queste persone che fanno il loro comodo, lei ha firmato un contratto in cui si diceva che poteva assentarsi solo 26gg all'anno ed adesso pretende due mesi in un anno.
Grazie se mi potrete dare delucidazioni che mi mettano in una botte di ferro.

Re: urgente-mancato rientro badante 6 Anni 5 Mesi fa #5604

  • m.i.
  • Avatar di m.i. Autore della discussione
forse le cose sono come dice la badante e forse lei potrebbe nell'attesa della certezza della colpa chiedere alla badante una comunicazione scritta dove giustifica questa sua assenza e chiede un permesso non retribuito questo le consentirebbe di non pagarle lo stipendio il bollettino inps ne' matura ratei di 13 ferie e tf e di assumere una persona a tempo determinato che puo' nel tempo essere rinnovato e poi quando la badante rientrera' decidera' cosa e' meglio fare
saluti
m.i.
io farei cosi'

Re: urgente-mancato rientro badante 6 Anni 5 Mesi fa #5621

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Buongiorno,

La lettera del provvedimento disciplinare la trova in cedolini e fasi mensili, contestazioni e provvedimenti disciplinari.

poi, lei può licenziare la sua collaboratrice:
-dopo 5 giorni dal ritiro della raccomandata se non ha ricevuto risposta di giustificazione dell'assenza
-nel caso in cui la collaboratrice non ritirasse la raccomandata, dopo 5 giorni dall'arrivo della ricevuta del mancato ritiro.

Il provvedimento di risoluzione è per giusta causa.

Se invece la collaboratrice le produce un certificato medico, potrà licenziarla dopo 10 giorni di malattia (per anzianità inferiore ai 6 mesi), dopo 45 giorni (se ha più di sei mesi e fino a due anni di servizio), 180 giorni (se l'anzianità di servizio supera i due anni)

Cambia in questo caso la natura del licenziamento che non è più disciplinare ma per supero del periodo di comporto.

Se non ha alcun certificato, per il periodo di assenza è esatto inserire la sigla AD (ovvero assenza non retribuita senza maturazione ferie, 13a e tfr) nel calendario mensile. Poi, al momento della cessazione indichi tale data nel calendario mensile e calcoli il cedolino, che sarà completo di liquidazione.

Poi, dopo la comunicazione di cessazione all'inps (entro 5 giorni dopo la data di cessazione) dovrebbe elaborare il mav con webcolf in elaborazione mav in inps on line del menù cedolini e fasi mensili in modo che non vengano conteggiati i giorni di assenza.

Cordiali saluti
Tempo creazione pagina: 0.222 secondi
Powered by Forum Kunena