Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO:

Aiuto urgente 6 Anni 8 Mesi fa #5556

  • 1715-15C
  • Avatar di 1715-15C Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 1
Buon giorno, mi scuso per il disturbo, ma vorrei capire come realizzare la busta paga per una badante convinente livello CS che lavora 40 ore a settimana.
Ho fatto la comunicazione all'inps inserendo un mensile lordo di 1200,00 euro, da cui deriva una retribusione oraria effettiva di 7,50 euro.
Ho certamente sbagliato qualche calcolo, visto il tipo di assunzione che vorrei realizzare e che ora le spiegherò nel dettaglio, ma potrei sempre modificare i dati contrattuali del trattamento economico sul sito dell'inps.
Ora mi spiego meglio, sperando che lei possa dirmi cosa ho sbagliato nei calcoli.

Ho letto che non è a norma pagare i ratei di Tfr durante l'anno direttamente al lavoratore, ma ho letto talmente tante cose che, ormai, l'unica cosa giusta che mi è rimasta da fare, è chiedere un aiuto direttamente a lei per fugare ogni dubbio, dato che ho letto tante cose contraddittorie.
In definitiva, le mie perplessità sono le seguenti:
Ho dichiarato all'inps uno stipendio di 1200,00 come retribuzione effettiva comprendente la quota vitto e alloggio e tredicesima, su cui calcolare i contributi, cui dal sito dell'inps corisponde una paga oraria di 7,50 euro.
Ma lo stipendio mensile che dovrei dare alla badante qual e? E di quali somme si compone in busta paga?
Io, nei calcoli per arrivare a quei 1200,00 euro, ho fatto:
Badante convivente, che lavora 40 ore a settinana, in genere 26 giorni al mese escludendo le domeniche.
1000,00 di base mensili +
140,14 vitto e alloggio mensili (5,39*26)+
95,01 tredicesima mensile (1140,14/12) =
1235,01 euro
E ho approssimato la paga a 1200,00 euro. Con quota oraria effettiva corrispondente pari a 7,50 euro.
Ho necessariamente sbagliato qualcosa, perchè se no partirei da quei 1000,00 euro di paga e starei tranquilla.
- Vorrei dare uno stipendio netto di 1000,00 euro, anche se so che la quota minima per le badanti conviventi di livello CS è 950,25 euro. Non so se io possa farlo, perchè tra superminimo, superminimo assorbibile e non, mi sono persa.
- Vorrei non mettere la quota contributi a carico del lavoratore domestico ma fare figurare nella busta paga tutte le spese fatte dal datore di lavoro, compresa la cassa colf cui aderisce, senza far pagare la quota al lavoratore.
- Vorrei inserire nello stipendio mensile la quota tredicesima.

A parte questo, le chiedo anche come devo fare la busta paga, perchè non so di quali elementi si debba comporre di fatto, perchè se al lavoratore non faccio pagare niente, cosa c'è di lordo nella sua busta paga? Secondo me niente. E allora quali sono gli elementi che in essa figurano tali da renderla lorda e poi netta? Non lo capisco. Ho letto di tutto, anche sul suo sito, ma, a conti fatti, non capisco se devo scrivere le spese che il datore di lavoro sostiene, quindi anche i contributi anche se non ne fa pagare la lavoratore, e non so se deve figurare il tfr che sta maturando ogni mese e che verrà dichiarato a fine anno.
Sono molto confusa e, in ultima cosa, le chiedo se mi può dire, cortesemente, la cosa che mi sta facendo, più di tutte andare in cofusione: il calcolo dei giorni lavorativi.
Domanda: La signora è convivente ed è ingaggiata per 40 ore a settimana, sul sito dell'inps con quello stipendio di 1200,00 euro (che comprende vitto e alloggio e tredicesima su cui calcolare i contributi)quindi, per esempio dal 20 al 28 febbraio di questo anno, quante ore avrà lavorato? Parlo dal punto di vista stipendio, non contributi.

In definitva, vorrei che la collaboratrice domestica avesse una paga che si aggirasse intorno ai 1150,00 massimo, comprensiva di quota tredicesima e quota ferie, che vorrei corrispondere mensilmente, ma non so: dichiarando all'inps 1200,00 euro (comprensivi di quota vitto e alloggio e tredicesima per pagare i contributi) a quanto ammonti esattamente lo stipendio che dovrei dare alla collaboratrice?
La ringrazio molto per la pazienza che avrà nel dedicarmi del tempo e nel rispondermi.
Cordiali saluti

Re: Aiuto urgente 6 Anni 8 Mesi fa #5560

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Buongiorno,

come le ho indicato anche nella mail di assistenza , all'inps dovrebbe indicare la paga mensile senza altre aggiunte ossia 1060 (13a e quota vitto e alloggio) e poi è l'ente stesso che calcola la retribuzione oraria effettiva aggiungendo 13esima e quota vitto e alloggio.

Comunque dovrebbe inserire, in base a quello che mi ha detto, al passo 10 dell'inserimento facilitato, una paga di 1060 compresa di rateo 13esima. (cliccando poi a destra stampa costo vede il dettaglio con i contributi).

Poi per calcolare il mav con la paga oraria effettiva calcolata in base ai 1060 basterà andare in elaborazioni mav in inps on line e il programma le calcolerà la paga oraria effettiva.
(si veda articolo:http://www.webcolf.com/Manuale-WebColf/elaborazione-mav-in-inps-on-line-colf-e-badanti.html)

Cordiali saluti
Tempo creazione pagina: 0.212 secondi
Powered by Forum Kunena