Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO:

Adeguamento inquadramento badante 7 Anni 3 Mesi fa #5012

  • Barale
  • Avatar di Barale Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 14
Buongiorno,
vorri sottoporvi il seguente caso.
Mio padre è assistito da quelche tempo da una badante convivente con inquadramento BS.
E' infatti ancora in grado di mangiare, vestirsi, usufruire dei servizi igenici da solo.
Recentemente gli sono stati riconosciuti l'invalidità civile (con assegno di accompagnamento) e
la 104 per un insieme di gravi patologie.
Alla luce di questa nuova situazione, anche se le modalità della vita quotidiana di mio padre
non sono cambiate, è necessario un adegumento dell'inquadramento della badante, da BS a CS ?
Grazie in anticipo per i vostri contributi.

Re: Adeguamento inquadramento badante 7 Anni 3 Mesi fa #5017

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Buongiorno,

il fondamentale concetto di non autosufficienza, necessario per beneficiare dell'agevolazione, è stato chiarito dall'Agenzia delle entrate con la circolare n. 2 del 3 gennaio 2005.
Essa sancisce che sono considerati soggetti non autosufficienti coloro che non sono in grado di svolgere almeno una delle seguenti attività:
- assunzione di alimenti
- esplemento delle funzioni fisiologiche e dell'igiene personale
- deambulazione
- indossare gli indumenti.
Inoltre, aggiunge che, sono non autosufficienti le persone che hanno bisogno di sorveglianza continuativa.

Quindi se suo padre non rientra in questa categoria può lasciare la collaboratrice inquadrata al livello BS.

Cordialmente.

Re: Adeguamento inquadramento badante 7 Anni 3 Mesi fa #5019

  • Anonimi
  • Avatar di Anonimi
Gentile Dottore, io non sarei cosi' tanto sicuro.
E' vero che la condizione di autosufficenza e' regolata da quella circolare dell'Agenzia delle Entrate, ma se un assistito riceve l'indennita' di accompagnamento che e' di per se' gia' difficile avere, e' perche la commissione medica ha ritenuto la non autosufficenza. Nello specifico se il paziente e' in grado di muoversi da solo l'accompagnamento non viene dato, anzi ci sono casi in cui la non autosufficenza e' palese e l'INPS rigetta l'accompagnamento.
Quindi direi che se l'assistito ha una indennita' di accompagnamento e' difficile dire che non ha nemmeno una di quelle casistiche citate.
Naturalmente sarebbe opportuno leggere le patologie e le motivazioni indicate nel verbale rilasciato dalla commissione medica che ha concesso tale indennita'.

Re: Adeguamento inquadramento badante 7 Anni 3 Mesi fa #5034

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Concordo con Lei. La presenza di indennità di accompagnamento direi un importante segnale che l'autosufficienza non c'è.

Dunque anche in questo caso il livello corretto minimo è probabilmente il CS.

Re: Adeguamento inquadramento badante 7 Anni 3 Mesi fa #5046

  • Anonimi
  • Avatar di Anonimi
.. ma nel caso d un incremento di livello per una badante, ad esempio, come nel caso in questione, da BS a CS, come ci si comporta rispetto agli scatti di anzianità ?
sono assorbiti ?
viene re-inizializzato il conteggio del successivo ?
Grazie

Re: Adeguamento inquadramento badante 7 Anni 3 Mesi fa #5055

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2088
Gli scatti vengono normalmente rivalutati secondo il nuovo trattamento economico a seguito del passaggio di anzianità.

Cordialmente.
Tempo creazione pagina: 0.245 secondi
Powered by Forum Kunena