Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: vitto e alloggio

vitto e alloggio 7 Anni 8 Mesi fa #2871

  • Rebecca
  • Avatar di Rebecca Autore della discussione
Salve,
ho bisogno di aiuto!
Mia nonna ha dato in regolare affito alcune camere di casa sua già da tempo.

Tuttavia ultimamente essendo anziana ha bisogno di un aiuto nei lavori domestici e quindi vorrebbe assumere uan colf.
Poichè una delle ragazze che abitano con lei si è resa disponbile, vorremmo assumerla regolaremente.

Come ci dobbiamo comportare con vitto e alloggio?

La colf risulta come convivente? E quindi spettano il vitto e alloggio?
Ma come è possibile che la ragazza paghi l'affito e che il datore di lavoro dichiari che corrisponde vitto e alloggio?

Oppure posso considerarlo come una col "NON CONVINENTE" ?

Grazie.
Saluti.

Re: vitto e alloggio 7 Anni 8 Mesi fa #2872

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2086
Per quante ore si svolgerebbe il servizio? Ci sarebbero degli orari fissi?
Credo che la risposta a queste due domande determini la risposta che a sensazione, per la tipologia di servizio, non mi sembra si potrà definire di convivenza.

Attendo un suo riscontro.

Vitto alloggio 7 Anni 7 Mesi fa #2874

  • Rebecca
  • Avatar di Rebecca Autore della discussione
La ringrazio per la cortese risposta!
L'orario sarebbe di 25 ore settimanali, svolte su 6 giorni in cui sono fissati degli orari fissi:
che metteremo nel contratto di lavoro
4 ore x5 giorni
5 ore x 1 giorno
due/tre ore la mattina 10-12 per le pulizie per la preparazione della cena:
due ore la sera 17-19 per pulizie e preparazione della cena.

Grazie ancora

Re: Vitto alloggio 7 Anni 7 Mesi fa #2876

  • Francesco_Pierobon
  • Avatar di Francesco_Pierobon
  • Offline
  • Messaggi: 2086
Confermo il concetto: il contratto di affitto e il contratto di pulizie vanno considerati due contratti distinti e diversi.

Il contratto domestico, per le modalità sopra descritte, si svolge in regime di non convivenza, a livello A se la preparazione del pranzo e cena è solo di supporto, al livello B se invece i pasti vengono preparati in autonomia dalla domestica.

In caso di regime non di convivenza l'indennità di vitto e alloggio, dunque, non è dovuta.

Spero di esserle stato d'aiuto.

Re: Vitto alloggio 7 Anni 7 Mesi fa #2877

  • Rebecca
  • Avatar di Rebecca Autore della discussione
La ringrazio molto per la gentile e celere risposta!
Perfetto, anche io volevo optare per il regime di non convivenza.


Così faremo!

Ancora grazie infinite!
Tempo creazione pagina: 0.195 secondi
Powered by Forum Kunena