Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: decesso datore di lavoro

decesso datore di lavoro 8 Anni 5 Mesi fa #2440

  • agnifili
  • Avatar di agnifili Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 1
Mia madre, datrice di lavoro di una collaboratrice domestica convivente, é deceduta in data 8 Giugno 2011. Dal giorno successivo l'ex badante è rimasta a casa senza lavorare fruendo delle ferie maturate.
In sede di liquidazione delle spettanze maturate, la badante mi ha richiesto la corresponsione dell'indennità di preavvviso (pari a 15 gg. di calendario). Io Le ho richiesto la prestazione di lavoro nel periodo di preavviso dovendo rimettere in ordine l'appartamento di mia madre; oggi la colf non si é presentata al lavoro adducendo una scusa.
COME DEVO COMPORTARMI ?
a) devo pagare l'indennità di preavviso accettando che non lavori nel periodo di preavviso contrattuale ??
b) posso pretendere la prestazione lavorativa pena la mancata corresponsione dell'indennità di preavviso ??

Re:decesso datore di lavoro 8 Anni 5 Mesi fa #2442

  • Adriano
  • Avatar di Adriano
In caso di morte del datore di lavoro, che costituisce giustificato motivo di licenziamento, i familiari coabitanti risultanti dallo stato di famiglia sono obbligati in solido per i crediti di lavoro in essere fino al momento del decesso. Prevale inoltre l'opinione che l'indennità sostitutiva del preavviso va riconosciuta al lavoratore in caso di morte del datore di lavoro, mentre in caso di morte del lavoratore il datore di lavoro è tenuto a riconoscere l'indennità sostitutiva di preavviso a coniuge e figli nonché agli altri parenti stretti se viventi a carico. Nel caso in cui il lavoratore si dimetta per giusta causa (art. 2119 c.c.) è dovuta allo stesso l'indennità di preavviso.







agnifili ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:

Mia madre, datrice di lavoro di una collaboratrice domestica convivente, é deceduta in data 8 Giugno 2011. Dal giorno successivo l'ex badante è rimasta a casa senza lavorare fruendo delle ferie maturate.
In sede di liquidazione delle spettanze maturate, la badante mi ha richiesto la corresponsione dell'indennità di preavvviso (pari a 15 gg. di calendario). Io Le ho richiesto la prestazione di lavoro nel periodo di preavviso dovendo rimettere in ordine l'appartamento di mia madre; oggi la colf non si é presentata al lavoro adducendo una scusa.
COME DEVO COMPORTARMI ?
a) devo pagare l'indennità di preavviso accettando che non lavori nel periodo di preavviso contrattuale ??
b) posso pretendere la prestazione lavorativa pena la mancata corresponsione dell'indennità di preavviso ??

Tempo creazione pagina: 0.223 secondi
Powered by Forum Kunena