Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Premio mensile

Premio mensile 2 Anni 6 Mesi fa #7251

  • annacarlo
  • Avatar di annacarlo Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 9
Buonasera ho una badante convivente assunta con contratto a tempo indeterminato per 54 ore settimanali. Succede che a volte venga di notte svegliata dall' assistito per minime esigenze .
Volevo sapere se è possibile inserire in busta paga un importo mensile costante sotto la voce PREMIO prevista dal programma per compensare questo " disturbo", poiché non mi sembra corretto considerarlo lavoro notturno.

Premio mensile 2 Anni 6 Mesi fa #7252

  • Anonymous
  • Avatar di Anonymous
Secondo me il fatto che la collaboratrice abbia un contratto ci convivenza non la si puo' vincolare a garantire una presenza notturna :in breve dopo le sue nove non consecutive giornaliere ha diritto al riposo, o per lo meno se viene invitata a stare tutte le notti con l'assistito venga riconosciuta la presenza notturna

Premio mensile 2 Anni 6 Mesi fa #7253

  • annacarlo
  • Avatar di annacarlo Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 9
l'accordo iniziale prevedeva già la disponibilità da parte della badante di passare tutte le notti a casa

Premio mensile 2 Anni 6 Mesi fa #7254

  • annacarlo
  • Avatar di annacarlo Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 9
tornando alla mia domanda iniziale è corretto l'utilizzo della voce PREMIO nella casistica descritta o può essere contestata ?

Premio mensile 2 Anni 6 Mesi fa #7260

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 702
Buongiorno,

Se l'assistito, occasionalmente ha bisogno di cure durante la notte, il collaboratore può essere pagato come straordinario che potrebbe essere forfetizzato con una somma che però non chiamerei premio.
Il premio infatti è una somma di denaro legata al modo con cui le prestazioni vengono eseguite mentre le consiglio, nel caso di prestazione supplementari notturne, di erogare, ad esempio una somma a titolo di "Interventi notturni".

La sostanza finale non cambia, viene aumentato il netto finale del cedolino. Ma corrispondendo premio, un domani la collaboratrice potrebbe richiedere delle differenze mentre corrispondendo una somma per straordinari notturni si andrà a verificare se il valore pagato è congruo e, nel caso negativo, il giudice o il sindacato potrebbe chiedere solo la differenza, non tutto il valore come accadrebbe nel caso di "premio".

Spero di essere stato d'aiuto.
Quest'ultimo va inserito in busta paga selezionando da una delle tre righe sotto il calendario mensile (in menù Cedolini e fasi mensili | inserimento mensile) la voce premio e indicando poi l'importo.

Nel caso in cui, invece, il datore abbia bisogno di assistenza continua per tutta la notte dovrebbe assumere un secondo collaboratore con un contratto di assistenza notturna.

Cordiali saluti.

Premio mensile 2 Anni 6 Mesi fa #7263

  • annacarlo
  • Avatar di annacarlo Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 9
E' stato molto esauriente la ringrazio. Solo una precisazione: la voce a forfait (come suggerito da lei interventi notturni) concorre al calcolo del tfr ?

Premio mensile 2 Anni 6 Mesi fa #7266

  • FrancescoPierobon
  • Avatar di FrancescoPierobon
  • Offline
  • Messaggi: 702
Il secondo comma dell'art. 2120 del codice civile prevede "Salvo diversa previsione dei contratti collettivi la retribuzione annua, ai fini del comma precedente, comprende tutte le somme, compreso l'equivalente delle prestazioni in natura, corrisposte in dipendenza del rapporto di lavoro, a titolo non occasionale e con esclusione di quanto è corrisposto a titolo di rimborso spese."

Quindi se la cifra forfettaria si ripete in forma costante, dovrebbe essere ricompresa nella base utile a formare il TFR. Può ottenre il risultato in webcolf indicando 1 nella riga di inserimento della voce, nella colonna "A TFR"

Cordiali saluti.
Tempo creazione pagina: 0.230 secondi
Powered by Forum Kunena