Tabella contributi INPS colf e badanti da gennaio 2013

 

I contributi, versati dal datore di lavoro, sono calcolati in base:
- alla retribuzione effettiva oraria;
- alla tredicesima mensilità calcolata in misura oraria;
- al valore convenzionale, anch'esso ripartito in misura oraria, del vitto e dell'alloggio.
Essi si versano per tutti i giorni comunque retribuiti, per tutte le ore effettivamente lavorate nel corso del trimestre e per quelle relative a periodi di assenza comunque retribuita.
Inoltre, dal 1 gennaio 2013 , per finanziare l'Aspi, che sostituisce l'indennità di disoccupazione, l'art. 2 della legge 28 giugno 2012, prevede che si applichi ai rapporti a tempo determinato un contributo addizionale, a carico del datore di lavoro pari all'1,40% della retribuzione imponibile.
Quindi, il calcolo dei contributi dipende anche dal tipo di contratto stipulato. C'è da precisare, però, che in caso di lavoratori assunti a tempo determinato in sostituzione di lavoratori assenti, tale contributo addizionale non è previsto.
Inoltre viene restituito il contributo degli ultimi sei mesi nel caso di trasformazione del contratto da tempo determinato a indeterminato e, nel caso il datore riassuma il lavoratore entro 6 mesi dalla scadenza del contratto a termine può avvenire la restituzione con una riduzione del rimborso corrispondente ai mesi che intercorrono tra la scadenza e l'assunzione a tempo indeterminato.


Nella tabella sono indicati gli importi del contributo orario per l’anno 2013 in relazione alla retribuzione senza contributo addizionale (contratto tempo indeterminato o determinato solo per sostituzione collaboratori assenti):

Ore di lavoro settimanali

Retribuzione effettiva oraria

Contributo orario compresa CUAF

Contributo orario esclusa CUAF

Contributo orario dipendente

da

A

Fino a 24 ore settimanali

0

7,77

1,37

1,38

0,35

7,78

9,47

1,55

1,56

0,39

9,48

999

1,89

1,90

0,47

Prestazioni superiori a 24 ore settimanali

0

999

1,00

1,00

0,25

 

Nella tabella sono indicati gli importi del contributo orario per l’anno 2013 in relazione alla retribuzione con contributo addizionale (contratto tempo determinato tranne nel caso di  sostituzione collaboratori assenti):

Ore di lavoro settimanali

Retribuzione effettiva oraria

Contributo orario compresa CUAF

Contributo orario esclusa CUAF

Contributo orario dipendente

da

A

Fino a 24 ore settimanali

0

7,77

1,47

1,48

0,35

7,77

9,47

1,66

1,67

0,39

9,47

999

2,02

2,03

0,47

Prestazioni superiori a 24 ore settimanali

0

999

1,07

1,07

0,25

 

I contributi si pagano ogni trimestre alle seguenti scadenze:

 

scadenza

Periodo

dal 1° al 10 aprile

versamento per il 1° trimestre

dal 1° al 10 luglio

versamento per il 2° trimestre

dal 1° al 10 ottobre

versamento per il 3° trimestre

dal 1° al 10 gennaio

versamento per il 4° trimestre

 

In caso di cessazione del rapporto, però, i contributi devono essere pagati entro i dieci giorni successivi alla cessazione.
In seguito alla denuncia dell’inizio del lavoro l’Inps spedisce, direttamente al domicilio del datore di lavoro, un primo blocchetto di bollettini di conto corrente postale da utilizzare per il pagamento dei contributi. In seguito sarà cura del datore di lavoro richiederne altri, chiamando il numero gratuito Inpsinforma 803.164 oppure collegandosi al sito www.inps.it e cliccando su servizi on line oppure rivolgendosi agli uffici Inps di zona.

Indice Manuale

Introduzione Manuale
1.Inserimento dati rapporto di lavoro domestico
1.1.Dati anagrafici
1.2.Inquadramento
1.3.Orario, data di assunzione e licenziamento
1.3.1.Orario non predeterminato e sempre variabile
1.4.Scatti, periodo di prova e festività
1.4.1.Le ferie
2.Come impostare la paga
2.1.Particolarità: includi in paga oraria tfr, ferie e 13a
2.2.Capire la maschera del trattamento economico
2.3.Capire le impostazioni di paga avanzate
3.Inserimento collaboratori assunti senza webcolf
3.1.Inserimento facilitato dei progressivi
3.2.Inserimento standard progressivi vecchi assunti
4.Procedura di assunzione
5.Come elaborare il cedolino
5.1.Inserimento presenze mensili
5.1.1.Malattia
5.1.2.Assenza non retribuita
5.1.3.Maternità
5.1.4.Infortunio
5.2.Consigli per cedolini corretti
5.3.Busta paga: capire i vari elementi
5.4.Cedolino scaricabile dal collaboratore
5.4.1.Accesso del collaboratore domestico
5.5.Applicazione Webcolf Mobile
5.5.1.Assegnazione credenziali cliente
5.5.2.Download app ed invio presenze
5.5.3.Ricezione delle presenze
5.5.4.Invio cedolini elaborati
5.5.5.Ricezione del cedolino
6.Licenziamento con preavviso tempo indeterminato
7.Licenziamento senza preavviso tempo indeterminato
8.Dimissioni senza preavviso tempo indeterminato
9.Dimissioni con preavviso tempo indeterminato
10.Cessazione in contratti a tempo determinato
11.Cessazione per decesso del datore di lavoro
12.Anticipo TFR
13.Tredicesima
13.1.Come si elabora il cedolino della 13esima
14.Stampe annuali per la denuncia dei redditi
14.1.Dichiarazione sostitutiva CU
14.2.Dichiarazione oneri deducibili datore di lavoro
14.3.Dichiarazione spese persone non autosufficienti
15.Elaborazione Mav contributi
15.1.Richiesta di emissione massiva mav
15.2.Elaborare Mav in Inps on line
15.3.Elaborare Mav Cessazione
15.4.Contributi Cas.sa Colf
16.Copie dell'archivio Webcolf

 

 

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e usufruire dei nostri servizi online. Se si prosegue nella navigazione si acconsente all’utilizzo. Per scoprirne di più al rigurado visita la nostra Cookies policy.

  Accetto di ricevere cookies da questo sito.