Dichiarazione contributi deducibili per il datore di lavoro

Per i datori di lavoro che impiegano colf e badanti, sono previste alcune agevolazioni fiscali, diversificate in base alla tipologia di mansione svolta dal lavoratore. Di primaria importanza è la possibilità di dedurre i contributi previdenziali a carico del datore di lavoro privato, come prevede l'art.10, comma 2, del TUIR.

La norma rende deducibili i contributi previdenziali versati per i lavoratori domestici (colf, babysitter, autisti, giardinieri) e per gli addetti all'assistenza personale o familiare (badanti), a priscindere che la persona assistita sia o meno autosufficiente.

onerideducibiliAAnche se i contributi dei lavoratori domestici versati all'Inps dal datore di lavoro comprendono l'intera quota, ossia quella a carico datore e quella a carico collaboratore, si possono dedurre solo la parte di contributi del datore di lavoro e fino ad un massimo di 1.549,37 euro.

Per quanto riguarda, invece, i contributi cassa colf, come ci ha confermato l'ente stesso, essi non sono deducibili in quanto versati a scopi non esclusivamente sanitari.

Per poter fruire dell'agevolazione fiscale che permette la deduzione dei contributi dei lavoratori domestici il datore deve presentare la dichiarazione dei redditi  tramite il quadro RP di UNICO, o (se sono rispettate le condizioni richieste) del quadro C del Mod. 730.

Webcolf prevede la stampa della dichiarazione degli oneri deducibili per il datore di lavoro (vedi immagine in calce), in cui si attesta il totale dei contributi versati, suddivisi per i vari trimestri e calcolati scorporando la parte di onere deducibile dalla quota totale. Per la stampa la procedura è la seguente:

-si entra nel menù riepilogo fine anno e si seleziona la voce dichiarazione contributi deducibili per il datore di lavoro art. 10

-si indica a sinistra l'anno 2011 e si clicca ok e poi si preme il bottone a destra stampa, poi versione stampabile, file e stampa.

In tale dichiarazione viene indicato il totale dei contributi da poter detrarre e anche il dettaglio per ogni mese. Poichè, inoltre, per il criterio di cassa confermato dall'Agenzia delle Entrate i contributi del 4° trimestre vengono pagati tra il 1 e il 10 gennaio, è previsto che andranno in dichiarazione l'anno successivo. Quindi la stampa degli oneri deducibili per esempio del 2011 anno tiene conto dei contributi relativi all'ultimo trimestre dell'anno 2010 e ai primi tre trimestri del 2011.

onerideducibiliB Attenzione: nel caso in cui il programma avvisi che l'elenco dei collaboratori risulta da aggiornare, prima della stampa è necessario che tutti i cedolini, anche quelli dell'ultimo trimestre dell'anno precedente (per il criterio di cassa) siano aggiornati.

Allo scopo è sufficiente entrare nel menù 2 - cedolini e fasi mensili | calcola buste mensili .

 

 

 

 

 

Scaricamento manuale

Scarica il manuale in formato pdf cliccando su questo link

Scarica il manuale in pdf

Indice Manuale

Introduzione Manuale
1.Inserimento dati rapporto di lavoro domestico
1.1.Dati anagrafici
1.2.Inquadramento
1.3.Orario, data di assunzione e licenziamento
1.3.1.Orario non predeterminato e sempre variabile
1.4.Scatti, periodo di prova e festività
1.4.1.Le ferie
2.Come impostare la paga
2.1.Particolarità: includi in paga oraria tfr, ferie e 13a
2.2.Capire la maschera del trattamento economico
2.3.Capire le impostazioni di paga avanzate
3.Inserimento collaboratori assunti senza webcolf
3.1.Inserimento facilitato dei progressivi
3.2.Inserimento standard progressivi vecchi assunti
4.Procedura di assunzione
5.Come elaborare il cedolino
5.1.Inserimento presenze mensili
5.1.1.Malattia
5.1.2.Assenza non retribuita
5.1.3.Maternità
5.1.4.Infortunio
5.2.Consigli per cedolini corretti
5.3.Busta paga: capire i vari elementi
5.4.Cedolino scaricabile dal collaboratore
5.4.1.Accesso del collaboratore domestico
5.5.Applicazione Webcolf Mobile
5.5.1.Assegnazione credenziali cliente
5.5.2.Download app ed invio presenze
5.5.3.Ricezione delle presenze
5.5.4.Invio cedolini elaborati
5.5.5.Ricezione del cedolino
6.Licenziamento con preavviso tempo indeterminato
7.Licenziamento senza preavviso tempo indeterminato
8.Dimissioni senza preavviso tempo indeterminato
9.Dimissioni con preavviso tempo indeterminato
10.Cessazione in contratti a tempo determinato
11.Cessazione per decesso del datore di lavoro
12.Anticipo TFR
13.Tredicesima
13.1.Come si elabora il cedolino della 13esima
14.Stampe annuali per la denuncia dei redditi
14.1.Dichiarazione sostitutiva CU
14.2.Dichiarazione oneri deducibili datore di lavoro
14.3.Dichiarazione spese persone non autosufficienti
15.Elaborazione Mav contributi
15.1.Richiesta di emissione massiva mav
15.2.Elaborare Mav in Inps on line
15.3.Elaborare Mav Cessazione
15.4.Contributi Cas.sa Colf
16.Copie dell'archivio Webcolf

 

 

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e usufruire dei nostri servizi online. Se si prosegue nella navigazione si acconsente all’utilizzo. Per scoprirne di più al rigurado visita la nostra Cookies policy.

  Accetto di ricevere cookies da questo sito.